Bernardo Bellotto (Venezia 1721 - Varsavia 1780) Bellissimi ricordi di famiglia vivono tra queste mura della Verona storica, dove risuonavano risa e giochi di bambini che negli anni sono nati qui, tra questi ci sono io, Cristina, che ancora sono legatissima alla nostra bella casa e al nostro amatissimo fiume Adige, che ogni giorno mi parla del passato della mia bella città, ma anche della sua poesia e del suo fascino che è restato immutato negli anni.
Fino agli inizi del novecento questo angolo del centro storico di Verona è stato caratterizzato dai mulini che galleggiavano sul fiume e l'edificio, come gli altri adiacenti, oltre ad ospitare abitazioni, funzionava come deposito per prodotti e materiali.
L'intero fabbricato del bed & breakfast Sottoriva 36 è stato abitato, fino a qualche anno fa, dalla mia famiglia.

In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati.
Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.